NEWSLETTER: un altro strumento per far crescere il tuo negozio ETSY

L’altra sera ero a cena fuori con 3 amiche e alla cassa, al momento del conto il ragazzo, con tutta la naturalezza del mondo, ci ha chiesto il nostro indirizzo mail 😳. In meno di 2 minuti aveva 4 indirizzi freschi freschi da aggiungere alla lista dei suoi contatti. Un genio!! E tu dirai: ” ma io cosa me ne faccio di un elenco di contatti se ho un negozio su Etsy???

tutto deve portare al tuo negozio

Lasciamo stare per un attimo il lato burocratico (consensi, privacy, sottoscrizioni ecc. che approfondiremo meglio dopo il 25 maggio una volta che entrerà in vigore il nuovo GDPR), ti racconto questo aneddoto perché oggi tutti fanno attività di marketing mirato senza necessariamente essere una multinazionale, avere un’attività strutturata, un sito o un minimo 10,000 vendite sul negozio per iniziare a raccogliere contatti.

Etsy è una piattaforma eeenorme, con millioni di visitatori e migliaia di negozi attivi (tra cui anche io tuo 😜) e non esisterebbe senza tutti questi protagonisti. Detto questo è altrettanto vero però che tu e il tuo negozio siete “ospiti” a casa di Etsy e che per quanto tu ti sforzi di lavorare bene su SEO e foto, ti dedichi anima e corpo al tuo negozio, sarà sempre e comunque l’algoritmo a valutarti.

Non ti intristire adesso, sei nella stessa barca dei milllllioni di venditori di cui sopra ⬆ . Ma quindi? Quindi una buona idea è raggiungere i clienti con canali tuoi, indipendenti da algoritmi (compresi anche i social quindi 😅)! Iniziare a creare quella base di clienti che 1) torna da te, 2) parla bene di te in giro e per fare questo la newsletter è perfetta!

VANTAGGI DELLA NEWSLETTER

  1. Richiede meno manutenzione di un sito
  2. È meno impegnativa di un blog
  3. Ti permette di parlare direttamente al tuo cliente ideale che ha coscientemente scelto di farti entrare nella sua casella di posta.

RIFLETTI SU 

  1. Che tipo di NL vuoi mandare (informativa, utile ecc.)
  2. Che tono usare (diretto a chi ti legge – preferibile -, istituzionale, tutto business e niente spasso 👎🏼, insomma trova il tuo tono di voce)

COME ORGANIZZARE I CONTENUTI 

Anche nelle newsletter, come in tutto ciò che riguarda il tuo biz su Etsy (o altrove), devi essere organizzata. L’organizzazione è la parola d’ordine 😅, soprattutto se fai tutto da sola 💪🏼 .

Decidi ogni quanto mandare la tua mail.
Basta anche una volta al mese, non serve impazzire. Con questa frequenza non sarai assillante e avrai modo di trovare ed elaborare il contenuto della tua NL con tutta calma.

Butta giù un elenco di possibili argomenti che vuoi trattare
Per non arrivare al giorno prima dell’invio senza avere ancora idea di cosa scrivere. Possibili argomenti potrebbero essere:

  1. Raccontare il dietro le quinte della tua attività
  2. Aneddoti della tua vita che riporta al negozio
  3. Suggerimenti relativi al mondo della tua nicchia (link a eventi/notizie interessanti per loro, ecc..)

Riguardati le NL che ricevi tu, quelle che leggi più volentieri: cosa ti piace di quella mail? Cos’è che te le fa aspettare con impazienza?

COSA NON DEVE MANCARE NELLA MAIL

  1. Non dimenticare mai di informare i tuoi lettori delle offerte, promozioni, sconti, svendite ecc. che farai sul tuo negozio.
  2. Fai in modo che dalla mail sia semplice arrivare direttamente al tuo negozio per approfittare del vantaggio che hai dato.
  3. Invita i tuoi lettori a condividere la mail con parenti e amici che potrebbero essere interessati ai tuoi prodotti

COME RACCOGLIERE I CONTATTI

Ora che hai deciso il come e il quando della tua NL, come fai a raccogliere le mail a cui spedire le tue comunicazioni???

Chiariamo subito una cosa: NON puoi aggiungere direttamente tu alla lista l’indirizzo mail dei clienti che hanno acquistato da te! MI RACCOMANDO!! È proprio contro le linee guida di Etsy! Puoi però invitarli a registrarsi alla tua lista mettendo il collegamento per iscriversi OVUNQUE!

  • nelle descrizioni dei prodotti
  • su tutti i tuoi social,
  • raccogliendo indirizzi ai mercatini (se ne fai).
  • nella firma delle tue mail

PASSIAMO ALLA PRATICA

  1. Per mandare questo tipo di mail non userai il tuo indirizzo personale (tuonome@gmail.com/tuonome@libero.it ecc.) ma una piattaforma di e-mail marketing che ti fornirà questo servizio. Ce ne sono diverse. Le più famosi sono Mailchimp, Mailerlite, Convertkit.
    Non mi dilungo qui a spiegarti pregi e difetti di ognuno, l’ha già fatto ottimamente la bravissima Giada Carta in questo suo post.
    .
  2. Schizzo di schema per NL Imposta uno schema grafico per la tua mail. (anche qui prendi spunto da quelle che leggi più volentieri) .
    Decidi colori, dimensioni, bordature, immagini.
    Fai uno schizzo grafico di come vuoi impostare la tua mail.Ci sono infinite possibilità e opzioni grafiche e se non parti con un’idea chiara rischi di perderci mezza giornata (come ho fatto la prima volta 😂. Il primo template sembrava una brutta copia dell’allestimento per “los dia de los muertos” di COCO”, l’hi visto?
    .
    .Ora che hai uno strumento in più per far volare il tuo negozio vai e spacca 💪🏼 !

Se vuoi una mano per impostare tutto il processo, mettere in piedi la tua NEWSLETTER e iniziare subito a scrivere contenuti prenota CALL ME! 1 ora di consulenza via Skype in cui possiamo lavorare insieme anche su questo aspetto.

Bottone 11

You Might Also Like

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: