COME AUMENTARE LE VENDITE SU ETSY – Gli strumenti –

Nel mare magnum dei tuoi concorrenti mondiali su Etsy devi trovare il modo di distinguerti e di valorizzare al meglio la tua unicità offrendo, oltre ovviamente al tuo fantastico prodotto curato fin nei minimi dettagli, tutta una serie di “plus” che permettano al tuo potenziale cliente di trovare in te la soluzione ai suoi problemi. Per fare questo Etsy ti mette a disposizione tutta una serie di strumenti per aumentare le vendite, gratuiti, e che ti aiutano con il marketing, con la cura dei clienti (anche detta “customer care”) ma anche con la tua crescita professionale.

COME AUMENTARE LE VENDITE SU ETSY - Gli strumenti -Ho diviso i servizi in 3 categorie:

Strumenti per il marketing:

Sono tutti quei piccoli accorgimenti che ti permettono di mettere in luce i tuoi prodotti e di aumentare i volumi di vendita:

  • BUONI SCONO (o COUPON)  che puoi impostare seguendo diverse logiche
    • Periodi Promozionali: usa i buoni sconto in occasione di particolari ricorrenze o festività (Natale, Pasqua, Halloween ecc.) sfruttando la quantità di vendite compenserai lo sconto e ti farai conoscere
    • Svendite: sfrutta i buoni sconto per creare delle offerte stagionali, tipo saldi, oppure se hai delle sovra-quantità in magazzino che vuoi smaltire.
    • Fidelizzazione del cliente: crea un buono sconto “di ritorno”. Un codice promozionale da inviare all’interno del pacchetto che il destinatario possa usare per se, magari entro un certo periodo, oppure cedere ad un’amica. Ho creato uno fax-simile su CANVA che puoi utilizzare anche tu, così com’è oppure modificandolo  con il tuo logo, i tuoi colori e i tuoi font. Clicca qui per andare al template del biglietto su CANVA.  
  • STATISTICHE: sono la bussola della tua attività. Sono “loro” che ti permettono di orientarti e, nel caso, aggiustare il tiro. Analizzandole con costanza e facendotele amiche, capirai da dove arrivano le vendite, su quali canali insistere e molto altro.

Strumenti per il customer care:

cioè quei servizi che ti permettono di coccolare i tuoi potenziali acquirenti portandoli a cliccare il magico tasto “aggiungi al carrello” più volentieri e a preferirti a chi questi servizi non li offre.

  • PACCHETTI REGALO: da pochissimo puoi fornire direttamente tu il servizio di “pacchetto regalo”. Potrai dare la possibilità di richiederti un confezionamento particolare, pronto da donare o magari da far recapitare direttamente al destinatario. In vista delle prossime festività è un ottimo servizio aggiuntivo da offrire ai tuoi clienti.
    Se decidi di proporre questo servizio ricorda di:

    • munirti per tempo di una discreta quantità di materiale per i pacchetti
    • fotografare un esempio di pacchetto regalo in modo da dare un’idea ai tuoi clienti di cosa aspettarsi.
  • SPEDIZIONI GRATUITE: questo aspetto tocca principalmente la psicologia della vendita: molto meglio qualche “palanca” in più e spedizione gratuita piuttosto che il contrario. Etsy ti da la possibilità di gestire questo aspetto in diversi modi: offerte speciali o buoni a scalare sono tutte ottime opportunità per attirare i tuoi clienti.
    Se decidi di fornire questo servizio ricorda di:

    • calcolare bene i tuoi costi di spedizione
    • ammortizzare la tua spesa ponendo minimi d’ordine o quantità minime di acquisto.

Strumenti di crescita: 

come ho detto nel mio primo post, Etsy non è certo la terra promessa ma un ottima base di partenza per fare buona esperienza dandoti anche la possibilità di crescere:

  • ETSY STUDIO: un sito ufficiale, ma parallelo al “solito Etsy”, che ti permette di vendere (ma anche di acquistare) materie prime e strumenti per creare. Questa nuova opportunità può essere di grande aiuto nella gestione dei costi del tuo negozio offrendoti la possibilità di rientrare dei costi delle materiali inutilizzati ma ancora nuovi.
    La gestione di Etsy Studio è automatica: crea l’inserzione specificando nelle caratteristiche che si tratta di “un materiale o strumento per creare” e voilà, l’inserzione sarà visibile anche in Etsy Studio.
    AGGIORNAMENTO MARZO 2019 -> ETSY STUDIO è stato chiuso nel 2018 per decisione del CEO di Etsy, Josh Silverman, che ha optato per non disperdere preziose energie e concentrarsi piuttosto sul core business di Etsy.
  • PATTERN DI ETSY: se non sei ancora pronta ad affrontare la spesa per aprire un TUO sito, Etsy Pattern può essere la soluzione perfetta. Con pochi passaggi potrai trasferire tutte le tue inserzioni in un vero e proprio sito. Il tuo nuovo negozio virtuale sarà a tutti gli effetti indipendente da Etsy anche in termini di promozione.
  • APP UFFICIALE DI ETSY: questo non è proprio uno strumento di crescita ma piuttosto un grande aiuto. L’app di Etsy ti permette di avere sempre sott’occhio il tuo negozio. Con l’APP ufficiale infatti potrai essere informata in tempo reale di ordini in entrata, richieste di informazioni in modo da essere sempre sul pezzo. Attenta però a non abusare dell’app: è molto comoda per diversi aspetti ma cerca di gestire il tuo shop da pc per avere comunque una visione globale che sul telefonino non puoi ottenere.

Conoscevi già tutti questi strumenti? Trovi che qualcuno sia più utile di altri? Ne utilizzi altri? Vieni a raccontarmi la tua esperienza su Instagram, mi trovi qui.

You Might Also Like

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: