COME IMPOSTARE UN METODI DI SPEDIZIONE CON UN PACKAGING PERSONALIZZATO

Il pacchetto è la prima cosa che il tuo cliente vede appena riceve la spedizione e si farà un’idea di chi sei già a partire da quel confezionamento. Tu non sei Amazon e i tuoi pacchetti non sorridono con quella simpatica boccuccia 😅 ! Devi farti riconoscere a tuo modo e quel modo deve essere indimenticabile ma senza compromettere il resto!

Come impostare un metodo di spedizione con un packaging personalizzato

La prima casella del calendario dell’avvento 2017 era un riassunto dei punti fondamentali per la cura del pacchetto. Pochi punti essenziali, alcuni imprescindibili, per rendere questa importante parte delle vendite on line un momento divertente ma sopratutto utile all’attività.

Partiamo dalla prima domanda esistenziale: ma serve davvero creare un packaging curato se poi tutto va a finire nella spazzatura? La risposta è SI!

Pensa a quando ricevi tu un pacchetto curato e ben fatto. Quasi (e dico quasi 😅 ) non vorresti aprirlo per non rovinare quella carta così fighissima, quel fiocchetto adorabile? Ma poi, mangiata dalla curiosità e dall’impazienza, piano piano scarti e senti un buon profumo, trovi un bigliettino di ringraziamento, un piccolo regalino extra e… ti viene già voglia di fare un altro ordine 😄.

È questa la sensazione che dovrebbe suscitare un pacchettino ben fatto: diventare riconoscibile come una realtà artigianale che fa dell’unicità uno dei suoi punti forti.

Certo è che con tutto quel che già hai da fare metterti a infiocchettare, imbottire, profumare e decorare deve diventare una routine consolidata che non ti faccia perdere tanto tempo e diventi, col tempo, un automatismo anche divertente!

E allora dividiamo il tutto in sezioni, come piace fare a me, per rendere metodico anche questo aspetto:

Prima di murarti in casa con stock di scatole, carta e nastro fai un po’ di prove

Procurati qualche tipo diverso di carta da pacchi (oppure stampala tu stessa, recupera vecchi giornali – che hanno sempre il loro fascino -), nastri e fiocchetti (rafia, fiori secchi, ramoscelli profumati … ) cercando di non allontanarti troppo dal tuo stile. Mantenere la linea che hai impostato nei tuoi tuoi prodotti anche per il packaging ti aiuta a trasmettere più incisivamente il tuo marchio.

Prova a costruire tu la scatolina per capire bene le dimensioni di cui hai bisogno.

Solo dopo aver trovato tutti i materiali che più si addicono al tuo prodotto fanne scorta.

Ricorda di proteggere il tuo prodotto

 

Sopratutto se il tuo prodotto è fragile assicurati di trovare un imballo in cui avvolgerlo in modo che arrivi sano e salvo a destinazione.

Trova un imballo leggero ma che protegga a dovere il tuo prodotto dalla frenesia del mondo dei corrieri 😅 !

Se invece alla tua creazione non serve una particolare protezione usa qualche foglio di carta velina colorata per sistemarlo nella scatola.

Sfrutta l’occasione per fare pubblicità al tuo marchio  

Chiudi il pacchetto con un etichetta adesiva personalizzata, inserisci un piccolo biglietto di ringraziamento, magari con un codice sconto da sfruttare per un prossimo ordine.

Inserisci un regalino extra, non una cosa per cui svenarti eh, basta un adesivo carino, una caramella oppure anche uno dei tuoi prodotti da provare 😉.

Scegli con cura il corriere

Ultimo ma non meno importante (e solo una volta che avrai peso e dimensioni del tuo “pacchetto tipo” ) prenditi il tempo di fare un giro dai corrieri (o anche alla Posta) della tua zona per chiedere qualche preventivo di costi per la spedizione. Questo ti servirà anche per impostare  più precisamente i costi di spedizione nel tuo negozio Etsy.

Questa prima fase ti richiederà senz’altro qualche perdita di tempo ma ti assicuro che lo recupererai tutto una volta avviato e automatizzato il processo.

Per partire col piede giusto ti regalo un bigliettino di ringraziamento per dare un tocco professionale alle tue spedizioni e coccolare il tuo cliente fin dall’apertura del pacchetto.

.

You Might Also Like

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: