CHECK UP PER UN PERFETTO NEGOZIO ETSY: 5 ASPETTI DA CURARE NEI DETTAGLI (con checklist)

Per essere produttivo il tuo negozio Etsy deve essere sempre al massimo della sua forma e chi se non tu, da brava padrona di casa, può provvedere a tutte le sue necessità e i suoi sbalzi d’umore? (si suona molto come se il negozio fosse un figlio ma…. in effetti l’impegno che richiede non è da sottovalutare).

Quali sono quindi gli aspetti che vanno curati costantemente?

Ascolta l’audio del post ⬇️

CHECKUP ETSY SHOP: 5 ASPETTI DA CURARE NEI DETTAGLI (con checklist)

SEO

Eh già, sempre lei, la SEO che resta il primo punto su cui lavorare e prestare particolare attenzione.

Titoli, tag, categorie e caratteristiche sono la spina dorsale della SEO su Etsy.
Assicurati di scrivere titoli comprensibili, scritti per la lettura dell’uomo e non per l’algoritmo.
Sfrutta i maggiori strumenti di ricerca (Google, Etsy stessa, Pinterest 💡) per trovare tutte le possibili parole chiave che il tuo cliente ideale potrebbe scrivere per cercare il tuo prodotto.
Racconta e spiega la tua creazione nella descrizione.
Compila tutti i campi del tuo listing per dare a Etsy la possibilità di capire bene di cosa di tratta e quindi a chi proporlo.

FOTO

Ci sono 2 o 3 regole fondamentali nel mondo della vendita on line e una di queste è senza dubbio avere foto STRA BI LIAN TI punto.

Per capire cosa sono le foto strabilianti prova a pensare a come sceglieresti tu stessa, on line, un regalo per qualcuno a cui tieni?
Tra due prodotti molto simili, dove nel primo non si capisce nemmeno bene quale sia il prodotto in vendita, la prima foto è un’accozzaglia di oggetti… bah. Nemmeno le dimensioni sono chiare, “ci starà questo soprammobile sulla mensola della nonna? ”🤔. E poi, scusa, ma di che colore è? In una foto è azzurro e nell’altra blu 😒.
Nel secondo le foto hanno tutte un unico sfondo e sono coerenti tra loro mostrandoti l’oggetto da tutte le angolazioni. Non solo ma è anche accostato ad altri oggetti meno rilevanti che ti danno un’idea precisa delle dimensioni, e poi una foto ti spiega anche come prendertene cura 👏🏼, geniale.
Quale scegli? Ovviamente il secondo no?
Ecco, per capire cosa sono le foto fenomenali queste sono le domande da farti. Con poche semplici regole i tuoi prodotti faranno un figurone.

BRANDING

Sotto questo cappello ho riunito diversi concetti, anche non direttamente legati al branding nel senso stretto della parola ma in relazione al tuo negozio su Etsy.

È vero che dalla pagina delle ricerche si vedono solo i listing (non il negozio nel suo complesso) ma la vetrina va comunque curata perché da ogni singola inserzione si può arrivare al negozio dove tutto deve essere super in ordine per accogliere al meglio la tua cliente.

Partiamo dall’alto:

Banner
Ti serve un bel banner, che accolga i tuoi clienti e che spieghi visivamente cosa troveranno nel tuo negozio. Abbina i tuoi colori e i tuoi font in modo da dare un’identità precisa e personale al tuo negozio.

Messaggio di benvenuto
Sfrutta il messaggio di benvenuto per invogliare a fare qualcosa: registrarsi alla tua newsletter, entrare nel tuo gruppo Facebook, oppure offrendo uno sconto.

Aggiornamento: ultimamente Etsy sta facendo qualche esperimento su questo messaggio di benvenuto e in qualche negozio l’ho trovato anche in fondo fondissimo proprio 😳. Stiamo a vedere dove decideranno di posizionarlo, nel frattempo sfruttalo comunque.

Area in evidenza
Se hai dei prodotti che vuoi spingere in modo particolare (nuova collezione, in offerta ecc), puoi sfruttare ben 4 slot nella parte più alta del negozio. Risalteranno per primi e gli darai subito maggior visibilità.

Sezioni
Non fare 150.000 categorie per i tuoi prodotti costringendo la tua cliente a perdersi nel negozio per vedere magari solo 3 o 4 inserzioni. Raggruppa per macro categorie e aiuta la tua visitatrice a trovare quel che cerca.

Vetrina
Mantieni una linea uniforme nelle foto in modo che nell’insieme diano un’impressione di professionalità, ordine e coerenza. Puoi anche riprendere i colori del banner così da rinforzare le tue particolarità 😉.

Condizioni di vendita e profilo negozio
Non sottovalutare aspetti che potrebbero sembrare puramente tecnici come il profilo del negozio, le politiche di reso e le condizioni di vendita in generale.
Sono tutti aspetti che Etsy valuta per dare un punteggio al tuo negozio e posizionarlo nelle ricerche.

CUSTOMER CARE

Questo è un altro degli aspetti che spesso si sottovalutano nel mondo dell’internet.

I clienti non sono tuoi nemici, che hanno messo su una congiura per farti diventar matta con richieste assurde e capricci di ogni tipo, anzi proprio il contrario. Sono il motore del tuo business che senza di loro non esisterebbe nemmeno.

Ed è proprio in questa ottica che vanno considerati.

Una volta che una carisssima cliente è entrata nel tuo negozio e ti chiede qualche informazione, è un tuo compito prenderti il tempo per rispondere educatamente, aiutarla nella scelta, consigliarla. D’altra parte è lì perché interessata no? La vogliamo proprio cacciare a male parole solo perché ci ha fatto una domandina e la risposta c’era già sul cartellino? Certo che no, vero?

Tu sei stata bravissima e hai scritto ovunque che per i prossimi 2 giorni e mezzo di ferie che ti prendi, (tanto per non abituarti troppo eh 🏖) i tuoi tempi di consegna si allungano un po’. Ma lo sai come sono i clienti no, appena metti un piede fuori dalla porta loro si fanno vivi. E allora, proprio per goderti quei 2 giorni ed evitare inutili tensioni, ribadiscilo nel messaggio automatico che puoi impostare se arriva la vendita. Una volta rientrata ti metterai in contatto con la cliente e la aggiornerai sullo stato delle cose. 😉

Una volta spedito il pacco segnalo come spedito e comunica il tracking. Questo tranquillizza la tua cliente e ti eviterà 304 convo di richiesta informazioni su che terra pesta il tuo pacco.

Dopo un paio di giorni dall’arrivo (che puoi verificare anche tu con il tracking) manda un messaggio alla tua cliente:

  • per sapere se è arrivato ed è tutto ok
  • come ha trovato il tuo prodotto, le piace…
  • ancora un grazie per l’ordine e un augurio sincero

Non potrà che farle piacere, a te non lo farebbe?

Il tutto ovviamente senza risultare ossessiva, ma attenta e premurosa.

STRATEGIA DI MARKETING

Questo aspetto non è direttamente collegato al tuo negozio Etsy ma, soprattutto in vista delle stagione più caotica dell’anno ( ci siamo capite no 😉 ), avere una strategia di marketing già pronta in testa aiuta senz’altro.

  • Hai già lavorato su un piano di sconti e offerte?
  • Sai già quando, come e cosa pubblicherai sui tuoi canali social per farti conoscere ?
  • Hai già mandato la newsletter ai tuoi clienti migliori con uno sconto a loro dedicato? 👂🏼cosa? Non mandi una newsletter? Ah, stai iniziando a raccogliere gli indirizzi allora? Neanche 😱. Ook, prendo nota, scriverò un post anche su questo 😉!
  • Sfrutti gli aggiornamenti del tuo negozio per rinfrescare la tua presenza su Etsy?

CONCLUSIONE

Non è lavoro da poco, hai ragione, ma pensa che con questo check-up prendi 2 piccioni con una fava: dai una rinfrescata alle pareti e cambi l’aria nel tuo negozio il che ti porterà senz’altro maggiore visibilità nelle ricerche e poi, visto che ci avviciniamo alla stagione più impegnativa dell’anno (rientro a scuola, festività natalizie, black friday ecc.), avrai già tutto pronto per dedicarti solo alle vendite! Ottimo no?

Bene ora che abbiamo visto i punti fondamentali su cui concentrarti puoi scaricare la check list riassuntiva per controllare che anche nel tuo negozio tutti questi aspetti siano curati alla grande.

You Might Also Like

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: